DAVVERO COME LA DROGA

dipendenza-affettiva

 

Sembra esagerato da dire ma è proprio così.

E la cosa che me lo fa dire con estrema convinzione é il fatto che non lo ho detto io, ma un mio cliente.

Non me lo ha detto con queste parole, ma il significato era questo.

Cerco di spiegarmi meglio.

Succede tutte le volte che inizio a lavorare con un cliente soddisfatto della sua batteria di operatori che sbavano manualmente.

Fino a che lavori manualmente, ti sembra tutto perfetto.

Niente che non va. Magari nei prezzi hai calcolato il costo della sbavatura manuale. Magari i tuoi operatori sono efficienti.

Magari hai pochi infortuni.

Davvero NON HAI NESSUN PROBLEMA!

 

Per qualche ragione decidi di installare una macchina automatica.

Allora ti accorgi che la produttività cresce in modo smisurato.

Ti accorgi che gli operatori davanti alla macchina lavorano meglio.

Ti accorgi che i tuoi profitti aumentano.

Ti accorgi che non hai più nessun infortunio.

Ti accorgi che non manca mai nessun operatore.

 

Tutto perfetto…

 

MA C’È UN PROBLEMA!

 

Si accorge anche il tuo cliente…

Perché?
– diventi puntuale nelle consegne
– i pezzi sono sbavato tutti nel medesimo modo
– non ci sono scarti

 

E qui davvero nasce la dipendenza…

NASCE IL PROBLEMA!

Non puoi più farne a meno!



Devi installare macchine per lavorare ogni pezzo!

Gli operatori non vogliono più sbavare manualmente, i clienti storcono il naso quando cerchi di consegnare pezzi sbavati a mano…la tua amministrazione insiste per automatizzare perché crescono i profitti, ma soprattutto i costi di produzione sono certi!

 

DIVENTI COME UN DROGATO…IN CERCA DELLA SUA DOSE QUOTIDIANA!

 

Naturalmente questo succede solo se installi macchine efficienti e professionali.

Non ti sto parlando di una situazione ipotetica.

Ho  un cliente che si costruiva le isole per conto suo…non è mai stato “drogato” di queste macchine.

Anzi perdeva denaro e tempo.

Poi ha iniziato a collaborare con me.

Gli abbiamo consegnato una macchina rivoluzionaria.

Facile da usare, versatile, veloce.

Oggi non riesce a farne a meno.

Prima aveva un reparto di sbavatura manuale enorme arredato con alcune isole fai da te.

Poi ha iniziato a installare le mie macchine.

Oggi ha DOVUTO smantellare tutto il reparto di sbavatura manuale. Nessuno vuole più vedere operatori con il pezzo in mano.

Tutto deve essere affidato alle mie macchine.

Continuo a consegnargli macchine e non gli bastano mai!

Oggi discutevo con lui la fornitura di una nuova macchina. Si sono accorti che installando le mie macchine nel reparto si sono annullati gli infortuni e la rumorosità é drasticamente calata.

Ha avuto la” sventurata” idea di certificare il processo e garantire il risultato sul prodotto finale anche perché nel reparto c’é un livello di rumore basso.

Ora si trova in difficoltà.

Anche le più piccole operazioni DEVONO essere fatte in macchina!

Non esiste più la possibilità di fare a mano.

 

E ti dico un altro segreto.

 

Non voglio vantarmi, ma quello che ti sto per scrivere é la realtà dei fatti.

Questo cliente aveva una macchina improvvisata, non so se fatta da lui o da un mio concorrente “tutto fare”; non me lo ha mai confessato.

Questa macchina la tiene spenta, sotto un telo e compra nuove macchine da me…

Perché?

Se non hai una macchina specializzata, é meglio che continui a lavorare a mano.

Non ti danno gioie…piuttosto ti danno dolori!

Ho deciso di specializzarmi fortemente per fare macchine professionali che risolvano veramente i problemi.

Per fare una macchina di sbavatura serve molto più di un robot e 2 utensili commerciali.

 

Serve il know How prima di tutto.

Poi serve la macchina: deve essere costituita dal robot (che deve essere della giusta taglia) da unità specifiche e affidabili, serve un basamento integrale, serve un apparecchiatura elettrica e un software che renda tutto facile da usare.

É un po’ come andare in montagna. Tutti sono capaci di fare una passeggiata a 1000 metri, ma se vuoi salire sull’ Everest devi essere specializzato. Devi avere l’attrezzatura giusta e il Know How.

Come non ti improvvisi a salire sull’ Everest non puoi pensare di improvvisarti a costruire macchine.

Scarica il filmato che ti mostra come funzionano le mie macchine.

 

La tua email

Privacy policy art. 13-d.lgs. 196/2003

Piercarlo Bonomi
Il Primo Esperto in Macchine Robotizzate di Taglio e Sbavatura

SCARICA REPORT GRATUITO

GLI 8 SEGRETI PER INVESTIRE IN UN IMPIANTO ROBOTIZZATO