ECCO IL SEGRETO PER DARE LA VISTA AL ROBOT!

visione

Sei pronto a scoprire come migliorare finalmente la tua produzione e renderla più snella e veloce?

Quando devi sbavare un pezzo con un impianto robotizzato tradizionale devi costruire i riferimenti dove appoggiare il pezzo: le attrezzature. Inizi allora a pensare a come appoggiare il pezzo, progetti delle attrezzature e poi le costruisci.

 

Va tutto bene, i tuoi tecnici sono abili e capaci, mettendo in campo il tuo processo abitudinario

Ma c’è un Problema!
La situazione è molto peggio di come tu creda:

 

  • perdi tempo a costruire le attrezzature: da quando ricevi i pezzi dal tuo cliente a quando li puoi mettere in produzione ci vogliono settimane.
  • i tuoi costi si alzano: le attrezzature richiedono investimenti che nessuno ti vuole pagare.

Ma Soprattutto…

 

  • Devi stoccare le attrezzature che costruisci: ti occupano spazio, senza sapere mai dove metterle.
  • Riattrezzare la macchina costa tantissimo tempo: devi prendere le attrezzature dal magazzino, sostituire quelle montate in macchina e infine riporre le attrezzature che hai smontato a magazzino.
    Oggi nessuno è disposto a pagare per tutte queste operazioni e per risolvere questo problema l’imprenditore pensa di essere furbo costruendo attrezzature “universali”. Ho visto anche attrezzature fatte in legno, magari costruite di volta in volta.

L’operatore che usa la macchina si trasforma in un falegname… e…
Si mette a far concorrenza a Geppetto!

Da il trapano in mano al robot, fa i fori su un piano di legno e costruisce con la sua attrezzatura. 

Ma questo genera tanti altri problemi:

 

  • Hai bisogno sempre di qualcuno capace di costruire sul posto l’attrezzatura
  • Il ciclo non è affidabile: ogni tanto l’attrezzatura si deforma e il robot si ferma in anomalia
  • Non hai idea di cosa costi il riattrezzaggio: ogni volta che metti in produzione un pezzo il tempo di riattrezzaggio e i suoi costi sono differenti, lasciandoti in balia degli eventi e dell’ammontare dei costi non preventivati

Visti tutti questi problemi abbiamo pensato ad un
nuovo modo di lavorare

ABBIAMO DATO LA VISTA AI NOSTRI ROBOT!

Tutte le macchine della serie AFC possono essere dotate di un sistema di visione, eliminando seriamente tutti i problemi e le difficoltà di progettazione “fatte in casa” per risparmiare ma che alla lunga costano molto di più di una mia soluzione. Dando la VISTA AL ROBOT stiamo cambiando nel mondo del PROCESSO DI PRESSOFUSIONE il modo di lavorare e di produrre, rendendolo più snello e veloce.

Cosa devi fare per riattrezzare una macchina che
adotta questa tecnologia?
… NIENTE!

Ti basta solo appoggiare i pezzi sul nastro di carico della macchina, il sistema di visione rileva la posizione del pezzo e comunica al robot le coordinate di prelievo, favorendo i benefici di velocità e facilità del tuo processo di produzione.

Che miglioramenti hai?

  • nessun bisogno di costruire attrezzature
  • nessuno spazio utilizzato per stoccare le attrezzature
  • nessun tempo di attesa per la costruzione delle attrezzature
  • riattrezzaggio in tempo zero

Il sistema che da alla macchina questo grande plus, si compone di:

  • sistema di visione su hardware dedicato
  • Software di visione ERG 6.0 Trebi
  • Illuminazione
  • nastro di carico con tappeto speciale per visione

Questo SISTEMA mi ha preso molti anni della mia vita lavorativa e non solo, perché ogni suo componente è studiato per esprimere il suo meglio, dove ogni dettaglio è curato in modo da rendere la macchina flessibile e affidabile. Il cuore del SISTEMA è la visione, la quale è stata progettata e sviluppata apposta per lavorare con pezzi pressofusi. E’ completamente diverso da tutto quello che hai visto finora, in quanto io e i miei ingegneri abbiamo investito migliaia di ore nella sua messa a punto e non posso far altro che dirti che NON esiste niente di paragonabile sul mercato.

1) Hardware dedicato

Innanzitutto abbiamo cercato sul mercato un fornitore che potesse darci delle telecamere e processori affidabili e con un service consolidato. Abbiamo contattato tutti i produttori del mercato, abbiamo visionato le soluzioni più interessati, abbiamo fatto diversi progetti pilota, poi abbiamo scelto. Dopo 15 anni che installo sistemi posso dirti che l’hardware che usiamo è il meglio possibile, per prestazioni e affidabilità: non ne abbiamo mai sostituito uno. Il primo che ho messo in funzione ha ormai totalizzato 60.000 ore di lavoro.

2) Software

Il software è davvero quello che ha fatto la differenza. 15 anni fa ho preso il software standard e lo ho testato. I pezzi venivano riconosciuti…

Ma c’era un problema

Il sistema non era stabile, ogni tanto un pezzo non veniva riconosciuto o alcuni pezzi erano difficili da settare. Allora ho pensato che dovevamo fare di meglio. Dovevamo sviluppare un software nostro. Non so contare le ore che abbiamo messo nello sviluppo di questo software, ma ce ne sono volute tantissime. Ancora oggi anno dopo anno introduciamo miglioramenti e soluzioni atte a rendere il software sempre più di facile utilizzo. Lo abbiamo chiamato ERG Easy Robot Guide. Le idee erano chiare fin da subito: doveva essere semplice ed efficace.

Il software ha le seguenti caratteristiche:

  • edge search: ricerca del pezzo tramite la localizzazione dei bordi
  • light not sensitive: funzionamento garantito anche alla variazione della quantità di luce
  • focus not sensistive: non ha problemi con variazioni di messa a fuoco
  • hide areas: si possono mascherare delle zone del pezzo la cui ricerca rende difficile il riconoscimento
  • part sorting: il sistema riconosce diversi pezzi e comunica i pezzi da prelevare in modo ordinato, da le coordinate dei più vicini alla fine del nastro poi quelli più lontani.

Tutte queste caratteristiche rendono il software robusto e affidabile per la ricerca di qualsiasi pezzo.

3) Illuminazione

La luce è una parte importantissima del sistema di visione. Abbiamo messo a punto un’illuminazione dall’alto che permette di prelevare qualsiasi pezzo. Ho provato a illuminare il pezzo dal basso…

Ma c’era un problema!

Dovevo usare un tappeto trasparente che si sporcava facilmente. Bisognava costantemente mantenere pulito il tappeto. Allora ho trovato il modo di farlo. Ho realizzato un mio illuminatore che consente di fare molta luce, molto diffusa e costante su tutta l’area di visione. La luce viene dall’alto, quindi se il tappeto si sporca il SISTEMA DI VISIONE continua a funzionare senza nessun problema.

4) Nastro di carico

Ogni dettaglio concorre a rendere un sistema “perfetto”, anche perché il nastro trasportatore è importantissimo. Devo confessarti che anche io ho usato nastri trasportatori standard. Funzionavano, ma non erano il meglio. Da fuori il mio nastro sembra uguale a uno standard, ma è profondamente diverso.

Il nastro ha le seguenti caratteristiche:

  • tappeto in materiale speciale: ci siamo fatti realizzare un tappeto nero anti-riflesso e anti-sporco molto resistente
  • struttura in acciaio con elementi avvitati: il nastro è estremamente rigido e la sostituzione del tappeto è davvero semplice
  • motore a scomparsa nel rullo di trazione: non vi è il riduttore e il motore esterno a vista, si ha la migliore trazione del tappeto e il robot non collide mai con il riduttore
  • zona di prelievo pezzo ammortizzata: la zona dove il robot preleva il pezzo è ammortizzata per evitare collisioni durante il prelievo pezzo
  • sensori protetti: tutti i sensori del nastro sono compatti e protetti da carterature in lamiera

Tutto quello che ti ho descritto permette alle nostre macchine di essere dotate di SISTEMA DI VISIONE, attraverso il quale insieme ad altri componenti UNICI siamo capaci di DARE LA VISTA AL ROBOT.

SE TU SEI UNA PERSONA CHE NON AMA SPENDERE SOLDI A CASO PER LA PROPRIA AZIENDA E NON SOPPORTA I FERMI MACCHINA…

QUESTA TECNOLOGIA E’ L’UNICA IN GRADO DI GARANTIRTI PRODUZIONE SNELLA, FACILE E VELOCE…
SENZA MAI PIU’ PERDITA DI TEMPO E DI DENARO

Scarica Subito il VIDEO GRATUITO che confronta i costi di utilizzo di una macchina tradizionale con attrezzature e una nostra macchina che adotta il sistema di visione.

La tua email

Commento (non richiesto)

Privacy policy art. 13-d.lgs. 196/2003

 

A presto
Piercarlo Bonomi
Esperto in Macchine Robotizzate di Taglio e Sbavatura

SCARICA REPORT GRATUITO

GLI 8 SEGRETI PER INVESTIRE IN UN IMPIANTO ROBOTIZZATO