MAI BUTTARE! IL PRIMO GUADAGNO INIZIA DAL RISPARMIO!

Non so quante volte mi abbia ripetuto queste frasi la mia povera nonna.
Penso almeno 1000, ma forse più.

E io con questa convinzione e fede sono cresciuto. Oggi però con grosso malincuore devo dire che la nonna si sbagliava!

O meglio questi concetti sono sbagliati se si vuole fare l imprenditore.

Ti racconto una storia per farti capire meglio.


Ambrogio (un nome di fantasia) ha una fonderia da 2 generazioni. 20 anni fa ha comprato dei robot di sbavatura.
Questi robot producono un pezzo ogni 3 minuti, poi un operatore per altri 3 minuti termina il lavoro.

Il pezzo ad Ambrogio costa 6 minuti.

Pensava che questa fosse la migliore soluzione del mondo!!

Ambrogio compra una macchina nuova è più moderna. La macchina è completamente diversa da quella di 20 anni prima.
– Cambia fornitore perché quello precedente dopo 20 anni propone ancora le stesse macchine. –

Il tempo ciclo della nuova macchina è sempre 3 minuti, ma ora l operatore non deve fare più nulla!

Ad Ambrogio il pezzo costa solo 3 minuti! La metà di prima!

Un vero e incredibile risultato!

Ora nasce il dubbio amletico. Tengo o butto tutto?

Qui le cose da tenere in considerazione sono tante. I dubbi sono molteplici.

Cambiare sicuramente ci mette di fronte a nuove sfide, il cambiamento non piace mai a nessuno.

Prima di tutto bisogna partire dal presupposto che la macchina nuova ha prestazioni superiori a quella di 20 anni fa. Se devi investire per installare le macchine uguali a 20 anni fa, allora lascia perdere.
I vantaggi della macchina nuova devono essere:
– nuove operazioni possibili con la macchina (operazioni che dovevi fare a mano)
– Migliore precisione di lavorazione
– Migliore tempo ciclo
– Incremento durata materiali
– Riduzione dei consumi di energia
– Connettività della macchina con il resto della fabbrica

Consideriamo solo il fatto che con una nuova macchina puoi fare operazioni che fino a ieri doveva fare il tuo operatore a mano.

Quanto risparmi?
Rendimento
È chiaro che con una macchina il rendimento è decisamente superiore al lavoro manuale.
Poi devi considerare che la macchina può lavorare per 3 turni (quindi produce almeno quanto 3 operatori)
Disponibilità
Se il tuo ciclo di lavoro dipendente dall’ operatore, quando lui manca, la tua produzione è ferma! se l operatore è a casa in malattia, consegni sicuramente in ritardo!
Come fai a programmare la tua produzione?
Specializzazione
Questo è un tema sempre più importante: formare operatori che siano in grado di produrre pezzi conformi.
Puoi mettere in atto un dettagliato sistema di formazione, ma c’è un problema!
Quanto tempo ti occorre per formare il personale? Quando il tuo operatore è sufficientemente specializzato per essere indipendente? E se un operatore cambia lavoro?
Scalabilità
Oggi devi fare 100 pezzi e un operatore ti basta, ma se domani ne devi fare 200 pezzi come fai? Se hai una macchina che fa tutto in modo indipendente dall’ operatore ti basta incrementare le ore di lavoro della macchina o comprarne un altra.

È meglio continuare a zoppicare o imparare a correre?

È questa la domanda a cui devi rispondere.
Se è chiaro che vuoi iniziare a correre, allora devi sicuramente buttare tutto e ricominciare da capo.

Mettiamo il caso che la macchina di 20 anni fa e quella di oggi abbiano le medesime prestazioni e che non ti interessi di migliorare il tuo ciclo produttivo.

Quanto ti costano i ricambi?
È innegabile che l elettronica non è eterna, e i motori nemmeno.
Devi considerare che i pezzi di ricambio hanno un prezzo costante per i primi 10 anni, poi rincarano il 10-20% dall’undicesimo anno.
Quindi se devi sostituire un motore del robot nei primi 10 anni lo paghi 1.500€, se lo devi cambiare dopo 20 anni lo paghi 5.000€.
Più la macchina invecchia più ha problemi e più costano i ricambi.

Ma le considerazioni sui pezzi di ricambio e sui costi della manutenzione sono davvero difficili. Non esiste ad oggi un modo per stabilire quanti guasti avrai, quando è cosa ti costerà ripararli. Dipende da come usi la macchina, dalla manutenzione che fai, dal modello che hai installato, dalle tolleranze di produzione dei componenti….

La mia esperienza dice che dopo i 15 anni di vita della macchina, se la continui a usare 16 ore al giorno ad un bel ritmo, spendi mediamente €5.000 l’anno tra ricambi e manutenzione.
Dai 20 in poi la cifra media aumenta.
I tempi di fermo per riparare la macchina diventano superiori tutti gli anni. Se nei primi 10 anni di vita trovi facilmente i ricambi, dopo devi aspettare una o più settimane.

Per riassumere, vuoi essere competitivo?

Allora

Se hai una macchina che implica che l’operatore finisca il pezzo, buttala subito.

Se hai una macchina oltre i 20 anni, ti conviene sostituirla. Con quello che spendi per farci manutenzione, la puoi comprare nuova!

Contattami subito per approfondire il tuo caso specifico e iniziare subito a guardare al tuo futuro in modo diverso!

SCARICA REPORT GRATUITO

GLI 8 SEGRETI PER INVESTIRE IN UN IMPIANTO ROBOTIZZATO