Scelgo una macchina speciale e specifica o una soluzione flessibile

20 anni fa la scelta era scontata: macchine speciali!

Era scontata perché se facevo un certo prodotto ero certo che la mia produzione non si sarebbe fermata per anni.

Quindi era semplice scegliere: la macchina speciale garantiva il migliore tempo ciclo e il miglior prezzo di acquisto.

Poi tutto è cambiato!

È venuta la crisi. C’è chi ha parlato della crisi del 2008, chi del 2009.
Di fatto il mercato è irrimediabilmente mutato.

Non nasconderti dietro il dito!
È vero anche per te!

Cosa succede ora?
La realtà è che non c’è certezza del domani.
Ricordo che quando ero piccolo e mia nonna faceva l’ imprenditore mi diceva sempre che era contenta delle crisi, perché dopo ci sarebbe stata una grande ripresa, che sarebbe durata per anni!

Oggi non è più così!

I cicli di crisi e ripresa sono sempre più corti.

Allora cosa fare?

Bisogna strutturare l’azienda in modo flessibile.
Con questo ovviamente non voglio dire che se il tuo mestiere è fare la fonderia di alluminio, devi attrezzati per fare anche la cioccolata!

Voglio solo dire che bisogna essere in grado di convertire la propria produzione con costi contenuti.
Se oggi produci corpi pompa, domani potresti dover produrre luci led (l’esempio non è a caso…)

Quindi se hai investito in super macchine che sbavano un corpo pompa in 3,6 sec, quando dovrai produrre luci led sarai in vera difficoltà.

Ti troverai a dover fare nuovi investimenti!
Ti troverai l’azienda piena di MACCHINE SPECIALI, che sono costate una fortuna e che …. NON VALGONO NIENTE!

Se invece sei stato lungimirante è tutto diverso.

Se invece il tuo corpo pompa hai scelto di sbavarlo con una macchina robotizzata flessibile, magari il tuo tempo ciclo sarò fin da subito di 12 sec,
ma quando dovrai cambiare produzione sarà tutto piu semplice.

Però avrai:
1 Cambio di produzione con PICCOLI COSTI!
2 Stessa macchina per produrre i pezzi vecchi e nuovi
3 Macchina più facilmente gestibile

Ti sembra poco?

Bisogna avere coraggio di fare queste scelte, bisogna pensare al futuro più che al presente.

NESSUNO sa cosa ci riserva il futuro?

Allora bisogna far del nostro meglio per non mettere in difficoltà la nostra azienda.

Come tutte le cose ci sono regole e per scegliere le macchine sono semplici e lineari:

  • NO MACCHINE SPECIALINO PRO
  • DUTTORI IMPROVVISATINO MACCHI
  • NE NON INTERCONNESSE
  • SI MACCHINE FLESSIBILI E INTERCONNESSE E ROBOTICHE

NO MACCHINE SPECIALI
Non si può pensare di sviluppare e costruire una macchina che possa lavorare un solo tipo di pezzo nemmeno se tu fossi un costruttore di auto.
Non esiste la certezza che domani produrrai ancora quel pezzo.
Le macchine devono essere quanto più riconfigurabili possibile.
La macchina che compri deve avere uno storico, in modo che tu non debba vagliare tutti i problemi: hai bisogno di un prodotto collaudato e affidabile.

NO PRODUTTORI IMPROVVISATI
Quando compri una macchina da “uno scappato di casa” pensi di risparmiare, ma non sai quanto stai spendendo.
Spendi meno quando acquisti la macchina, ma quando sei in produzione spendi ogni secondo che la usi.
Un costruttore improvvisato ti da quello che può. Quindi non può fornirti una macchina con le stesse prestazioni di chi le costruisce ogni giorno in modo organizzato.
Un produttore improvvisato ti da macchine a basse prestazioni.
Non può essere diversamente, altrimenti io potrei improvvisarmi chef e dire che non c’è differenza tra me e Carlo Cracco; in realtà sappiamo tutti che non è cosi facile.

NO MACCHINE NON INTERCONNESSE
Non voglio parlare di industria 4.0 e degli incentivi italiani, anche se in un certo qual modo centra.
E’ importante che la macchina non sia un ISOLA. Deve integrarsi con il resto della fabbrica, deve essere facile connettersi e fare i programmi.
Bisogna smettere di acquistare macchine CHIUSE che si possono programmare solo con linguaggi proprietari.
Che per connettersi con la macchina bisogna usare il cavo seriale.
Le macchine devono essere collegate in ethernet alla fabbrica e al pc del suo programmatore.

SI MACCHINE FLESSIBILI E INTERCONNESSE ROBOTICHE
Anche in questo caso non voglio parlare di industria 4.0.
Ma il futuro è il robot e macchine studiate per non avere larghi limiti di lavoro: cambiando pezzi a poco costo devono poter fare cose decisamente diverse.
E’ inutile risparmiare oggi 2 lire, per dover buttare tutto domani.
La macchina deve usare le ultime tecnologie per dare accesso ad un sistema di raccolta dati a tutti i parametri di lavorazione.
Perche?
Perche l’analisi e la padronanza dei dati di produzione è il futuro.
Pensa se potessi veramente controllare la tua produzione, sapresti minuto per minuto cosa ti costa un pezzo, come migliorare il tuo ciclo produttivo, come panificare realmente la tua produzione.
Se questi dati li prendi direttamente dalla macchina, tutto diventa automatico, reale e affidabile.
Quindi non si puo più fare una macchina con il PLC cinese economicissimo….ci vuole qualcosa di molto meglio.

Scarica qui il catalogo delle macchine standard di sbavatura.

 

SCARICA REPORT GRATUITO

GLI 8 SEGRETI PER INVESTIRE IN UN IMPIANTO ROBOTIZZATO